Referendum e partecipazione, dobbiamo rispettare l'opinione dei cittadini

Hanno votato 86 mila persone (28,71%) e ha vinto l'opzione A (59%), no al finanziamento alle scuole dell'infanzia paritarie private.
http://elezioni.comune.bologna.it/elezioni/2013/referendum/risultati.html

Dobbiamo tenere conto dell'opinione dei cittadini e imparare da questa esperienza, provando a superare le contrapposizioni che il prolungato atteggiamento non dialogante ha provocato e ripensare l'educazione a Bologna. Non dobbiamo commettere l'errore di bruciare l'energia, le idee, la passione che ancora c'è nelle persone e il senso democratico delle istituzioni.

Referendum Bologna

Leggi tutto

Mense scolastiche, lavoro, terra... e una ricetta per il PD

Ben ritrovati all'appuntamento con la newsletter. Un modo per restare in contatto.
In questo numero parliamo di mense scolastiche, lavoro, terra... e una ricetta per il PD.

Mense e partecipazione
Da oggi, grazie alla Delibera di Giunta, abbiamo le Commissioni Mense Scolastiche.continua...
La bussola del lavoro
Trovare lavoro è ancora possibile? A Bologna una bussola per orientarsi.
continua...
sÈ nata Arvaia!
A Bologna la prima cooperativa agricola di cittadini-coltivatori biologici in Italia.
continua...

Ricette per il PD
Inauguriamo un nuovo appuntamento: oggi spazio alla ribollita.
continua...

Leggi tutto

Scuola, lavoro Italia

Francesco in comune

Ciao,
ben ritrovati all'appuntamento con la newsletter. Un modo per restare in contatto.
In questo numero, parliamo di lavoro, scuola e di Italia.

Clausole sociali negli appalti del Comune di Bologna
Favorire l’inserimento lavorativo di persone in condizione di svantaggio.
continua...
Scuola: dibattito pubblico e Referendum
In città si discute ormai da parecchi mesi di servizi per l’infanzia ...
continua...
Voto contro o voto per un progetto di...
Domenica 24 e Lunedì 25 febbraio si vota per le elezioni politiche.
continua...

Leggi tutto

Invito al seminario sulle "Periferie Invisibili" e progetto "Cittadini di Pescarola"

Gentile,
con questa mail ti invito ad un seminario sulle "Periferie Invisibili" e provo a raccontarti del progetto "Cittadini di Pescarola" (cittadinidipescarola.blogspot.it).
L’appuntamento è per venerdì 14 dicembre dalle 18 alle 20.30, al centro sociale “Casa gialla” in piazza da Verrazzano 1/3. Scarica l'invito al seminario “Le periferie invisibili” organizzato dal Coordinamento Volontariato Lame (http://www.coordinamentovolontariatolame.org/) Cittadini di Pescarolae dall'Associazione Famiglia Aperta (http://famigliaperta.org/).

All'interno del progetto "Cittadini di Pescarola: periferia che si fa borgo” è nato “Spazio Comune”. Un locale arredato e decorato dall'Associazione Terra Verde onlus (www.associazioneterraverde.it) per offrire iniziative gratuite ad adulti, anziani, bambini e per essere un punto d’incontro, socializzazione e partecipazione per tutti. Mediazione dei conflitti, orientamento al lavoro, sostegno alla genitorialità, consigli per la salute, possibilità di scambiarsi piccoli favori, distribuzione di generi alimentari e interventi anti-degrado sono alcune iniziative grazie al contributo di psicologi, sociologi e volontari (Adele, Anna Maria, Caterina, Catia, Claudio, Luisa, Marina, Maura e Mirella). Un progetto nato per migliorare le relazioni di buon vicinato tra le case popolari comprese tra via Agucchi e Zanardi e per rafforzare il dialogo tra culture e generazioni diverse, promosso dal Coordinamento volontariato Lame, insieme a Quartiere Navile, Rete Lame, Banca del tempo, Acer e Dipartimento di Sociologia dell'Università di Bologna.

Leggi tutto