Solidarietà a Liliana Segre

Credo importante esprimere a Liliana Segre tutta la nostra solidarietà, come Consiglieri comunali e come cittadini.

In Italia, la Senatrice Liliana Segre riceve 200 messaggi di odio ogni giorno. E, purtroppo, anche nelle nostre comunità viviamo episodi di antisemitismo e razzismo. Antisemitismo, odio e intolleranza sono in crescita in tutta Europa. E questo perché le retoriche antisemite trovano terreno fertile in diversi settori della politica.

Non basta esprimere solidarietà. Dobbiamo anche impegnarci tutti, ciascuno di noi può dare un contributo. Tocca a ciascuno di noi fare la propria parte, come cittadini e come consiglieri comunali.

Possiamo lavorare, insieme maggioranza e minoranza, in una Commissione che deve occuparsi di tenere alta l’attenzione sui questioni che dovremmo condividere tutti, e che riguardano i diritti, l’etica, e come contrastare il diffondersi di linguaggi di odio e razzismo.

Bonus cultura e Card docenti a Bologna

Bonus cultura e Card docenti a BolognaIl Consiglio comunale ha approvato il mio Ordine del giorno su Bonus cultura e Card docenti a Bologna, nato grazie alle proposte dei Quartieri Santo Stefano e Porto-Saragozza approvate nel 2018. L'Odg, per il quale hanno votato a favore Pd, Città comune, Coalizione civica, M5S, Insieme Bologna, Gruppo Misto (astenuta la Lega), chiede al Comune di Bologna di promuovere una adeguata campagna informativa perché insegnanti e studenti possano usufruire del Bonus Cultura e della Carta docente nei Musei comunali.

La scuola è un investimento sul futuro e i luoghi della cultura, musei e biblioteche in testa, sono centrali se vogliamo davvero ridurre le disuguaglianze di opportunità di sviluppo cognitivo e di competenze sociali.

Qui trovate l'Ordine del Giorno Qui trovate l'Ordine del Giorno

 

ll mio voto per l’Europa e per Elisabetta Gualmini

ll mio voto per l’Europa e per Elisabetta GualminiDomenica 26 maggio si vota per le elezioni europee. Dall’economia alle migrazioni, passando per i cambiamenti climatici, le questioni europee sono sempre più importanti non solo per il futuro dell'Europa, ma anche per il nostro futuro, più di quanto possiamo immaginare. Il Pd propone di rilanciare il ruolo dell’Italia e lavorare per un’Europa più accogliente, unita e solidale. Tra le proposte, il rilancio della crescita attraverso grandi investimenti comuni, l’istituzione di un salario minimo comune e di un’indennità europea di disoccupazione, e l’elezione diretta del presidente della Commissione Europea per avvicinare le istituzioni ai cittadini.

Voterò Elisabetta Gualmini capolista donna nella Circoscrizione Nord-Est per il Parlamento Europeo, perché credo sia importante portare in Europa competenze, serietà e un nuovo modo di fare politica che coinvolga i cittadini. Elisabetta è docente universitaria e, come Vicepresidente e assessore al Welfare della Regione Emilia-Romagna, ha lavorato per l’inclusione di persone in situazione di fragilità, attraverso l’introduzione per la prima volta in regione del Reddito di Solidarietà, che ha dato un aiuto economico e socio-lavorativo a più di 15.000 famiglie.

Leggi tutto

Modello “Bologna Città Inclusiva”

Il Sindaco Virginio Merola e la Giunta di Bologna sostengono la mia proposta per costruire un modello “Bologna Città Inclusiva”, all’avanguardia nel sostegno all’inserimento lavorativo e all’inclusione sociale delle persone in condizione di fragilità e vulnerabilità. Seminario La sfida dell inclusione

È il risultato di un lavoro durato 8 anni, iniziato nel 2011 insieme all’Assessore al welfare Amelia Frascaroli. Il Comune di Bologna, la Città Metropolitana, i Comuni della provincia, le società partecipate, le imprese profit, e il mondo della cooperazione sociale e del volontariato: stiamo costruendo un sistema metropolitano per l’inclusione socio-lavorativa delle persone in situazione di difficoltà, per dare risposta concreta a chi è più debole e senza lavoro.

 

Qui trovate il progetto e il mio Ordine del giorno: OdG: Bologna Città Inclusiva

Qui trovate il pdf con gli <em width=orientamenti della Giunta"/> Qui trovate il pdf con gli orientamenti della Giunta