• Home
  • Cosa ho fatto
  • Ordini del Giorno
  • O.d.G. 174.2/2015 Riaprire la capanna Villanoviana presente all'interno dei Giardini Margherita di Bologna
Presentazione
Abbiamo la possibilità di dare un indirizzo sociale alla spesa pubblica, senza aumentarla naturalmente, ma con la possibilità di dare risposta ad una fascia sempre più ampia di popolazione in situazione di fragilità occupazionale.
L’ordine del giorno riprende i contenuti di una proposta analoga approvata il 31 gennaio 2012 dal Consiglio Comunale e della delibera di Giunta approvata il 12 febbraio 2013 sempre sulla costruzione di un sistema di inclusione socio-lavorativa.
Chiediamo di inserire le clausole sociali nella gara d’appalto quinquennale da 55ML di euro che riguarda la manutenzione del patrimonio comunale di strade e segnaletica, compreso il servizio neve.
 

IL CONSIGLIO COMUNALE DI BOLOGNA

ORDINE DEL GIORNO PER ESPRIMERE L'OPPORTUNITA' DI VALUTARE L'INSERIMENTO DI CLAUSOLE SOCIALI NEGLI INDIRIZZI DELLA GARA D'APPALTO DI MANUTENZIONE DEL PATRIMONIO COMUNALE DI STRADE E SEGNALETICA, COMPRESO SERVIZIO NEVE, PER GLI ANNI 2014-2019

Premesso che:

  • la condizione di fragilità occupazionale riguarda fasce sempre più ampie della popolazione per cui, alle categorie di persone tradizionalmente più deboli nell'ingresso del mercato del lavoro (persone disabili, con problemi di disagio psichico e di dipendenze patologiche, detenuti), si vanno ad aggiungere i lavoratori ultra-cinquantenni, i disoccupati di lungo periodo, gli adulti soli con figli a carico;
  • tale contesto, reso sempre più instabile dalla crisi economica in corso, richiama ad un impegno collettivo della comunità per garantire condizioni di vita dignitose, promuovendo in primo luogo il diritto al lavoro;
  • gli enti locali sono chiamati, da un lato, a promuovere la responsabilità sociale d'impresa delle aziende del territorio, dall'altro, ad agire in modo diretto, dando un chiaro indirizzo sociale alla spesa pubblica attraverso la stipula di convenzioni con cooperative di tipo B e l'inserimento di clausole sociali negli appalti per favorire l'inserimento lavorativo di persone in condizione di svantaggio;

Visto:

  • l’Ordine del giorno sulla promozione della cooperazione di tipo B per l'inserimento lavorativo approvato dal Consiglio comunale di Bologna il 31 gennaio 2012;
  • la Delibera di Giunta n.31/2013 “Costituzione gruppo di indirizzo e gruppo di lavoro interdipartimentale per la redazione di uno schema di regolamento per l'affidamento di appalti pubblici tesi all'inserimento lavorativo di persone in condizione di svantaggio”, approvata il 12 febbraio 2013;

Rilevato che:

  • lo scopo della Delibera di Giunta n.31/2013 è di rivedere il regolamento attuativo per l'affidamento di appalti pubblici tesi all'inserimento lavorativo di persone in condizione di svantaggio da sottoporre all'approvazione del Consiglio Comunale;

Esprime:

  • in merito all'indizione della gara d'appalto quinquennale di manutenzione del patrimonio comunale di strade e segnaletica, compreso servizio neve, per gli anni 2014 - 2019 (Delibera di Giunta  n.290/2013), l'opportunità di valutare l'inserimento di clausole sociali negli indirizzi della gara che dovrà essere esperita dal Comune di Bologna tramite il Direttore del Settore Infrastrutture e Manutenzione.

 

Linkhttp://urp.comune.bologna.it/comunica/comstampa.nsf/faa30f1db70ca835412569190058e89b/1d40132ed4d28e72c1257b6300525e3d?OpenDocument