• Home
  • Contatti
  • Newsletter
  • Partecipare per capire, le primarie del centrosinistra

Newsletter gennaio 2020

Francesco Errani

Ciao e ben ritrovati all'appuntamento con la newsletter!

Scrivo questa news a pochi giorni dal voto in Emilia-Romagna, ma anche per raccontarvi dell’approvazione in Consiglio comunale del bilancio comunale 2020-22 e dell’esperienza del laboratorio di sartoria sociale per sostenere le "sardine” e l’integrazione dei migranti.

Elezioni regionali, c’è bisogno anche del tuo voto

Domenica 26 gennaio 2020 si vota per eleggere il Presidente della Regione Emilia-Romagna. I seggi rimarranno aperti dalle 7 alle 23.

Oggi siamo investiti da una campagna di odio verso gli altri, verso chi è diverso per provenienza, lingua, cultura o abitudini, e anche verso chi vive situazioni di difficoltà. Come se chi avesse dei bisogni, potesse mettere a rischio il nostro benessere. Credo sia importante contrastare questa educazione all’odio e alla paura, con un’educazione all’inclusione, per rendere la diversità un valore e una risorsa, e scoprire i vantaggi sociali ma anche economici di una società inclusiva.

C’è bisogno di una buona politica, che coinvolga direttamente le persone, i territori, e la gente che lavora. E quei tantiss che il lavoro non ce l’hanno. "Se l'Italia somigliasse di più all'Emilia-Romagna sarebbe un Paese migliore”: Stefano Bonaccini si è occupato in questi cinque anni sia della modernità della nostra Regione che della protezione della parte più fragile della società emiliano-romagnola, attraverso ad esempio l’introduzione per la prima volta in regione del Reddito di Solidarietà, che ha dato un aiuto economico e socio-lavorativo concreto a più di 15.000 famiglie. Negli ultimi quattro anni la disoccupazione è scesa dal 9% al 5%, e l’Emilia-Romagna in Italia è seconda solo al Trentino Alto Adige. L’Emilia-Romagna è anche la migliore regione d’Italia per qualità dei servizi, ed è anche l’unica regione italiana che ha tagliato il super ticket in sanità. Tra le nuove proposte di Stefano Bonaccini, il servizio di trasporto pubblico gratuito (treni e autobus) per tutti gli studenti e rendere gratuiti gli asili nido a tutti i bambini e le bambine.

Domenica 26 è importante votare per Stefano Bonaccini, perché ha fatto un buon lavoro per l’Emilia-Romagna, e per decidere di continuare a vivere in una Regione accogliente, solidale e attenta ai diritti di tutti.

 

Vicini D'Istanti

Pochi giorni fa ho visitato l’Associazione Vicini D’Istanti: il laboratorio di sartoria sociale per sostenere le "sardine” e l’integrazione dei migranti
Grazie al laboratorio sartoriale,l’Associazione Vicini D’istanti promuove intrattenimento (organizzazione di eventi, sfilate, Associazione Vicini D’Istanti laboratori creativi) e formazione (corsi di italiano, di alfabetizzazione informatica e di sartoria). Il laboratorio di sartoria utilizza materiali di recupero, stoffe italiane e africane: una contaminazione di competenze e stoffe, culture, stili e linguaggi.

Anche il movimento delle sardine è un bel l’esempio d’impegno politico, di partecipazione politica che ha a riferimento la nostra Costituzione. Giovani e meno giovani, insieme: a Bologna, più di quarantamila persone hanno invaso piazza VIII Agosto per contrastare populismi e sovranismi, e chiedere "serietà nella politica” italiana.
Per questi motivi, credo naturale questo incontro: le "Seimila sardine” e l’Associazione "Vicini D’Istanti” si impegnano per costruire una comunità più inclusiva, promuovendo partecipazione e assumendosi la responsabilità di contribuire a costruire una "buona politica”.

Associazione Vicini D’IstantiAssociazione Vicini D’IstantiAssociazione Vicini D’Istanti

Acquistando una "sardina” di stoffa africana, è possibile autofinanziare il movimento delle "Seimila sardine” e lo sportello della Caritas per l’accoglienza dei migranti rifugiati, ma anche sostenere la sartoria sociale dell’Associazione Vicini D’Istanti, nata per promuovere inclusione e integrazione socio-lavorativa delle persone richiedenti asilo e dei rifugiati, e per incentivare occasioni di conoscenza e scambio culturale.

Questo il mio intervento in Consiglio comunale

Bilancio comunale 2020-2022

Tornando al mio impegno di Consigliere comunale, scrivo anche per raccontarvi dell’approvazione del bilancio comunale 2020-2022. Il Comune di Bologna sarà in grado di ridurre le rette dei nidi, ridurre il costo della mensa, ridurre la TARI per le famiglie con figli e continuare a garantire il trasporto pubblico gratuito per le bambine e i bambini fino ai 13 anni. Viene anche confermata l’esenzione addizionale IRPEF per i redditi fino a 15mila euro e rimangono invariate le aliquotBilancio comunale 2020-2022e IMU sugli immobili, comprese le agevolazioni IMU e l'abolizione della TASI sull'abitazione principale. Il debito del Comune di Bologna continua a scendere e passa da 89,3 milioni (2018) a 69,7 milioni (2022): lasceremo ai nostri figli e nipoti, alle generazioni future, una città migliore.

Il Consiglio comunale ha anche approvato un mio Ordine del giorno per garantire qualità e trasparenza negli appalti pubblici, a cominciare dalla prossima gara quindicennale che assegnerà la gestione dei servizi integrati dei rifiuti urbani (300ML di euro all’anno). L’Ordine del giorno chiede di valorizzare gli aspetti sociali, ambientali e di qualità del servizio e, tra i criteri premianti, uno specifico pacchetto di azioni per valorizzare la qualità del lavoro, le garanzie e le tutele dei lavoratori, inserendo anche le clausole sociali per l’inserimento dei lavoratori in situazione di svantaggio.

L’obiettivo è quindi di garantire la massima qualità ed efficienza del servizio, e tariffe eque per i cittadini e le imprese, ma anche sostenere l’inclusione socio-lavorativa delle persone in situazione di difficoltà, per dare risposta concreta a chi è più debole e senza lavoro.

Questo il mio intervento in Consiglio comunale

Buon voto a tutte e a tutti!
Francesco